Personale Sandro Frinolli Puzzilli - Cristina Ciullo Art Gallery

Vai ai contenuti
a cura di  Cristina Ciullo Art Gallery
Mostra Personale di Sandro Frinolli Puzzilli

L'artista
Mi sono avvicinato agli acquerelli per sperimentare nel campo delle tecniche miste, fondendo fotografia, arte digitale e pittura. Gli acquerelli per la loro caratteristica trasparenza che favorisce il rapporto luce-colore, si sono rivelati i più adatti ad intervenire su fotografie stampate su carta cotone diventando con la stessa un corpo unico senza coprire eccessivamente come accadrebbe con la tempera e l’acrilico. Si dispone del grande vantaggio delle velature, potendo aumentare la consistenza del colore ripassando più volte anche a distanza di tempo fino ad ottenere la densità voluta senza arrivare ad una copertura totale a meno di non volerla. Dopo un lungo periodo in cui mi sono espresso unendo le tecniche citate, apprezzando sempre più la brillantezza e la luminosità ottenibile con gli acquerelli, ho voluto approfondirne la tecnica e ne sono rimasto conquistato fino a volerli utilizzare come pratica artistica separata dalle altre.      
Per me che vengo dalla fotografia e quindi da una disciplina artistica nella quale c’è alla base un atteggiamento tecnico necessariamente calcolato, ho riscontrato che usando gli acquerelli invece la spontaneità espressa è in parte conseguente al metodo di applicazione, l’acqua che si usa per diluire il pigmento tende ad asciugarsi in fretta e questo fattore induce a lavorare in tempi rapidi. Di fatto il gesto tecnico è, rispetto ad altre tecniche pittoriche e artistiche in genere, maggiormente spinto da una componente istintiva che, meno controllata e meno filtrata, favorisce la creatività spontanea.
Nel linguaggio della pittura ad acqua il colore diventa puro veicolo emozionale in atmosfere soffuse depurate da ogni eccesso di realismo, un mondo quasi fiabesco tanto che il soggetto non è necessariamente decisivo.
Tra i pregi dell'acquerello, si attribuisce grande rilevanza alla freschezza e alla brillantezza cromatica che caratterizzano le opere. Questi due elementi costituiscono l'essenza della tipica immediatezza espressiva registrata con tale tecnica. Osservando un’opera dipinta con acquerelli si percepisce un generale senso di ariosità senza che i soggetti determinino un restringimento dello spazio visivo. Sono le campiture di colore e le diverse atmosfere generate dai toni e i mezzi toni a divenire soggetto d’insieme.
Clicca qui per visualizzare il Catalogo della Mostra
Torna ai contenuti